Marmifera Mineraria S.r.l.   Marmifera Mineraria S.r.l.   Tre Erre
La provincia di Agrigento

Santa Elisabetta

Santa Elisabetta
Foto Wikipedia
 

Santa Elisabetta (C.A.P. 92020) dista 22 Km. da Agrigento, alla cui provincia appartiene, 76 Km. da Caltanissetta, 214 Km. da Catania, 117 Km. da Enna, 278 Km. da Messina, 135 Km. da Palermo, 164 Km. da Ragusa, 145 Km. da Siracusa, 189 Km. da Trapani.

Foto © Affinità Elettive
La Chiesa Madre

Il comune conta 3.227 abitanti e ha una superficie di 1.617 ettari per una densità abitativa di 200 abitanti per chilometro quadrato.

Sorge in una zona collinare interna, posta a 425 metri sopra il livello del mare.

Il municipio è sito in piazza Municipio, tel. 0922-479296 fax. 0922-479296.

Grazioso centro agricolo, Santa Elisabetta si distingue per la cospicua produzione di grano, uva, mandorle, pistacchi e olive.

Fiorente è l'allevamento di ovini che vengono esposti nell'annuale Fiera del Bestiame che si tiene nel mese di settembre.

Il nome Santa Elisabetta fu dato al paese in onore dell'omonima santa.

Il primo nucleo abitato nacque nel 1620 ad opera del signore Nicola Montaperto.

Foto © Affinità Elettive
Caratteristici tetti di tegole

Nel XVII secolo appartenne prima alla nobile famiglia dei Bonanno e poi ai principi Lanza.

Il borgo fu quindi sotto la giurisdizione del comune di Aragona e solo nel 1955 acquisì l'autonomia.

Belli da visitare sono la Chiesa Madre del XVII secolo, la Chiesa di S. Antonio e i meravigliosi pannelli cromatici che si trovano in piazza San Carlo.