Residence Guidaloca   Hotel delle Cave   Hotel Cetarium
La provincia di Catania

Piedimonte Etneo

La città di Piedimonte Etneo
Foto © 2000 Affinità Elettive
 

Piedimonte Etneo (C.A.P. 95017) dista 236 Km. da Agrigento, 172 Km. da Caltanissetta, 44 Km. da Catania, alla cui provincia appartiene, 141 Km. da Enna, 64 Km. da Messina, 240 Km. da Palermo, 148 Km. da Ragusa, 102 Km. da Siracusa, 339 Km. da Trapani.

Foto © 2000 Affinità ElettiveLa Chiesa di San Felice

Il comune conta 3.916 abitanti e ha una superficie di 2.646 ettari per una densità abitativa di 148 abitanti per chilometro quadrato. Sorge in una zona collinare, posta a 342 metri sopra il livello del mare.

Il municipio è sito in via Vittorio Emanuele n. 34, tel. 095 644500 fax. 095 644344. L'indirizzo di posta elettronica è il seguente: piedimonte.comune@tin.it.

Sito alle pendici del monte Etna, Piedimonte Etneo si distingue per la ricca produzione di agrumi, frutta, piante floreali e ottima uva da mosto e da tavola che si può gustare nell'annuale Festa della Vendemmia che si tiene a fine settembre. Caratteristici sono gli oggetti in legno e in ferro e i ricami prodotti dall'artigianato locale.

L'originario nucleo abitato fu chiamato Belvedere per via della sua bella posizione geografica vicina all'Etna.

Foto © 2000 Affinità Elettive- Pupa - Pilastri della Porta San Fratello

Nel 1687 fu trasformato in Piedimonte Etneo dal suo fondatore Ferdinando Gravina poichè sorgeva alle falde dell'omonimo vulcano. Il paese rimase sotto il dominio di codesta nobile famiglia sino all'abolizione dei diritti feudali.

Nel settore dei monumenti di notevole interesse sono la Chiesa Madre eretta nel XVIII secolo che conserva una statua di legno policromo del 1600, la Chiesa dell'Immacolata ricca di altari lignei del 1700 e il Santuario Mariano al cui interno è custodita una splendida Madonna di fattura bizantina.