Hotel Cetarium   Luigi Nifosė - Fotografo in Sicilia   Tre Erre
La provincia di Catania

Santa Maria di Licodia

Veduta di Santa Maria di Licodia
Foto © Stefano & Riccardo
 

Santa Maria di Licodia (C.A.P. 95038) dista 189 Km. da Agrigento, 116 Km. da Caltanissetta, 28 Km. da Catania, alla cui provincia appartiene, 84 Km. da Enna, 124 Km. da Messina, 221 Km. da Palermo, 132 Km. da Ragusa, 86 Km. da Siracusa, 356 Km. da Trapani.

Foto © Affinità Elettive Veduta del centro storico e del Monastero Benedettino

Il comune conta 7.143 abitanti e ha una superficie di 2.623 ettari per una densità abitativa di 272 abitanti per chilometro quadrato.

Sorge in una zona collinare, posta a 443 metri sopra il livello del mare.

Il municipio è sito in piazza Umberto I, tel. 095-628080 fax. 095-628040. L'indirizzo di posta elettronica è il seguente: smlicod@cedss.it.

Centro prevalentemente agricolo, Santa Maria di Licodia si distingue per la produzione di uva da mosto, olive, mandorle, frutta e agrumi che si possono gustare nell'annuale Sagra delle Arance e della Zagara che si tiene nei mesi di aprile e maggio. L'allevamento presente è principalmente quello ovino.

Foto © Inessa.it Fontana del Cherubino

Dal greco Licodia che significa terra ricca di lupi e dall'Abbazia Benedettina di Santa Maria (sede oggi del comune), il paese di Santa Maria di Licodia si sviluppò attorno all'abbazia fatta edificare nel 1143 da Simone, conte di Policastro, che la cedette poi al priore Geremia.

Appartenne al territorio di Paternò fino al 1840 quando ottenne l'autonomia amministrativa.

Oltre all'Abbazia Benedettina, di interesse architettonico sono la Chiesa Madre di Santa Maria e la Fontana del Cherubino di architettura tipicamente barocca.

Nella zona circostante sono presenti resti archeologici di un acquedotto romano utilizzato per portare l'acqua fino a Catania.