English
La provincia di Enna

Enna

 

Panoramica di Enna
Foto © Luigi Nifosì

Enna (C.A.P. 94100) dista 111 Km. da Agrigento, 41 Km. da Caltanissetta, 97 Km. da Catania, 193 Km. da Messina, 161 Km. da Palermo, 145 Km. da Ragusa, 172 Km. da Siracusa, 260 Km. da Trapani.

Foto © Luigi Nifosì 

Il Castello di Lombardia

Il comune conta 28.427 abitanti e ha una superficie di 35.718 ettari per una densità abitativa di 80 abitanti per chilometro quadrato. Sorge in una zona collinare interna, posta a 1098 metri sopra il livello del mare.

Il municipio è sito in piazza Maestro Coppola, tel. 0935-40111/26662, numero verde 800840200. L'indirizzo di posta elettronica è il seguente: web@mail.comune.enna.it.

Enna, capoluogo di provincia più alto d'Italia, vanta una cospicua coltivazione di cereali, mandorle, olive, nocciole, ortaggi e pistacchi per via del suo suolo fertile e ricco d'acqua. Grazie alle numerose aree adibite al pascolo è fiorente l'allevamento di bovini, ovini e caprini e la produzione di vari e gustosi prodotti caseari.

Il nome Enna deriva dal latino antico Henna che significa "alta". Nel tempo essa fu Castrum Ennae per i Romani che significa "Castello di Enna" e Qasr Yãnnah per gli Arabi che vuoldire "Casale Enna".

Foto © Luigi Nifosì 

Veduta aerea della Tore di Federico II

In seguito fu chiamata Castrogiovanni e conservò questo nome sino al 1927 quando venne ripristinata l'originale denominazione.

Enna fu colonia prima greca e poi gelese tra i secoli VII e VI a.C.. Intorno al III secolo a.C. conobbe il dominio cartaginese e nel 258 a.C. quello romano.

Il borgo fu dimora dei Bizantini che la fortificarono militarmente come avamposto per la lotta contro i Musulmani.

Nel 1087 venne conquistata dai Normanni, quindi fu sottomessa alla dinastia sveva che fece erigere due potenti strutture di difesa: il Castello di Lombardia e il Castello Vecchio o Torre di Federico.

Nel 1300 circa vi si stabilì la dinastia aragonese nella persona di Federico II che ottennne il titolo di "re di Trinacria" e convocò per la prima volta il Parlamento Siciliano.

Nel tempo il paese fu signoria di diverse famiglie nobili. Nel 1926 venne eletto a capoluogo di provincia.

Foto © Walter Lo Cascio 

Chiesa San Cataldo

I più bei monumenti da visitare sono la Chiesa di S. Francesco d'Assisi del XIV secolo con all'interno lo splendido Crocifisso ligneo dipinto su entrambe le facce, la Chiesa di S. Giuseppe con un imponente campanile di età rinascimentale, la Chiesa di S. Tommaso del XV secolo e la Chiesa di San Cataldo.

Fra le strutture urbanistiche di notevole interesse sono il Castello di Lombardia di epoca sveva che è uno dei più importanti castelli medioevali di tutta la Sicilia, la Torre di Federico del XIII secolo alta ben 24 m. e il Duomo barocco eretto nel 1307.

Spicca fra gli ennesi illustri il sociologo Napoleone Colajanni (1847-1921) che combattè al fianco di Garibaldi nel 1862 e fu deputato nazionale nel 1890. Altro nome rilevante è quello di Francesco Paolo Neglia (1874-1932) affermato musicista che diresse il Conservatorio di Amburgo in Germania.

L'Azienda

Fondata nell'anno 2000 da un gruppo di professionisti con esperienza decennale nell'Information Technology la Reti e Sistemi S.r.l. è in grado di soddisfare le più varie esigenze informatiche dei suoi stimati Clienti.

Informazioni

  • Telefono: +39 0923 / 547983 - +39 0923 / 548695
  • Fax: +39 0923 / 038230
  • Email: info@sicilia.indettaglio.it
  • Indirizzo: Corso Piersanti Mattarella n. 12 91100 Trapani (Tp) Italia