English
La provincia di Messina

Alcara li Fusi

 

Panoramica di Alcara li Fusi
Foto © Messenia.com

Alcara li Fusi (C.A.P. 98070) dista 229 Km. da Agrigento, 185 Km. da Caltanissetta, 142 Km. da Catania, 144 Km. da Enna, 134 Km. da Messina,alla cui provincia appartiene, 156 Km. da Palermo, 245 Km. da Ragusa, 199 Km. da Siracusa, 256 Km. da Trapani.

Foto © A.A.P.I.T. Messina 

Fontana Rinascimentale

Il comune conta 2.962 abitanti e ha una superficie di 6.236 ettari per una densità abitativa di 47 abitanti per chilometro quadrato. Sorge in una zona collinare, posta a 398 metri sopra il livello del mare.

Il municipio è sito in piazza Municipio, tel. 0941 793010 fax. 0941 793406. L'indirizzo di posta elettronica è il seguente: alcara@legasi.it.

È un centro prevalentemente agricolo, le colture principali sono i cereali, la frutta, le olive, gli agrumi, le nocciole e i legumi. Si registra anche la presenza di allevamenti bovini, caprini, suini ed equini.

Foto © Messenia.com 

Grotta del Lauro

Il nome del paese deriva dall'arabo Al-Qarah, che significa il quartiere, mentre l'appositivo Li Fusi ha origine dalla produzione di fusi tipica della zona, usati anticamente per filare la lana, il cotone e la canapa.

Non esistono molte testimonianze storiche sulla cittadina, tuttavia sappiamo che nel 1072 fu donata dal Conte Ruggero al Vescovo di Troina e dal 1090 al 1812 fu un possedimento dei Vescovi di Messina.

Tra i monumenti più importanti annoveriamo i resti di una torre del Castello Turio, di origine araba, la Chiesa Madre di Maria SS. Assunta, la Chiesa di S. Pantaleone che conserva una splendida tavola cinquecentesca e una Madonna della Catena, la Chiesa del Rogato, dove si conserva un prezioso affresco bizantino, la Chiesa del Calvario e del Rosario, la fontana Abate, equilibrata costruzione barocca dalla quale sgorgano acque freschissime.

Foto © Messenia.com 

Festa del Muzzuni

Da ammirare ci sono la Grotta del Lauro, cavità carsica posta sulle Rocche del Crasto, caratterizzata da un ampia camera d'ingresso dove sono visibilia stupende e grandi stalattiti e stalagmiti.

Caratteristica è la "Festa del Muzzuni", ossia del mozzicone, che si tiene la notte di S. Giovanni, il 24 giugno. Il nome deriva dai mozziconi di anfore, abbelliti con collane e spighe di grano, posti sopra degli altarini allestiti nelle piazze.

Essa reca evidenti i segni d'un antico rituale propiziatorio, un rito propiziatorio connesso alla fertilità, ma anche all'amore, dove elementi di antichi culti si fondono con quelli della religione cristiana. Una brocca mozzata, senza collo, paganamente riempita di frutti della terra sono il simbolo della decapitazione di S. Giovanni Battista. Durante la festa, che dura fino a tarda notte, si canta, si beve e si intrecciano fidanzamenti.

L'Azienda

Fondata nell'anno 2000 da un gruppo di professionisti con esperienza decennale nell'Information Technology la Reti e Sistemi S.r.l. è in grado di soddisfare le più varie esigenze informatiche dei suoi stimati Clienti.

Informazioni

  • Telefono: +39 0923 / 547983 - +39 0923 / 548695
  • Fax: +39 0923 / 038230
  • Email: info@sicilia.indettaglio.it
  • Indirizzo: Corso Piersanti Mattarella n. 12 91100 Trapani (Tp) Italia