Il Sole Editrice   Zimbone Antonio - Fotografo   Residence Guidaloca
La provincia di Messina

Basicò

Panoramica di Basicò
Foto© Comune di Basicò
 

Basicò (C.A.P. 98060) dista 261 Km. da Agrigento, 191 Km. da Caltanissetta, 117 Km. da Catania, 150 Km. da Enna, 69 Km. da Messina, alla cui provincia appartiene, 205 Km. da Palermo, 221 Km. da Ragusa, 175 Km. da Siracusa, 304 Km. da Trapani.

Foto © Messenia.com Chiesa San Francesco

Il comune conta 834 abitanti e ha una superficie di 1.98 ettari per una densità abitativa di 421 abitanti per chilometro quadrato. Sorge in una zona collinare, posta a 550 metri sopra il livello del mare.

Il municipio è sito in piazza L. Fori, tel. 0941 85000 fax. 0941 85179. L'indirizzo di posta elettronica è il seguente: comune.basico@tiscalinet.it.

Le attività economiche prevalenti sono l'agricoltura e l'allevamento. Le colture principali sono i cereali, l'uva da mosto e gli ortaggi. Gli allevamenti presenti sono quelli di bovini e ovini. È ottima inoltre la produzione di formaggi tipici del luogo.

Foto © Messenia.com Monumenti ai Caduti

Il paese si chiamava "Casalnuovo" fino al 1862. L'odierna denominazione deriva dal greco Basilikò, che significa reale e si riferisce a un'abbazia presente nel suo territorio, di cui adesso sono visibili solo i resti.

Non si possiedono molte notizie sulla storia di Basicò, tuttavia si sa che il borgo fu fondato nel 1310 da Federico II d'Aragona attorno all'abbazia e appartenne a questa famiglia feudale per un lungo periodo.

Di particolare rilevanza architettonica sono il trecentesco Monastero di S. Chiara, detto appunto Badiazza, ossia grande abbazia, la Chiesa Madre di S. Francesco eretta nel 1607, il Monastero dei Padri Basiliani risalente al sec. XVIII e il Castello De Maria costruito nel sec. XVI.