Zimbone Antonio - Fotografo   Residence Isola del Miele   Helios Hotel - San Vito Lo Capo
La città di Caronia

Turismo a Caronia

Il Castello

Situato sul colle più alto del paese, il Castello rappresenta il monumento storico più importante della zona.

Costruito attorno al 1130, l'edificio è un valido esempio dell'eleganza che caratterizza le costruzioni di epoca Arabo-Normanna.

Le forme squadrate sono alleggerite da finestrelle sormontate da cieche arcate ogivali.

Si tratta di un complesso fortificato con cinta muraria triangolare munita di torri difensive.

Foto © A.A.P.I.T. Messina Il Castello

La cinta muraria di maggiori dimensioni risulta oggi completamente inglobata nelle abitazioni del paese.

L'accesso al castello, situato sul versante orientale del perimetro murario, è assicurato da uno splendido portale in stile rinascimentale, ma di epoca ottocentesca, con il blasone dei Pignatelli in evidenza, sovrapposto al portale originale caratterizzato dalle dimensioni maggiori, dall'arco a sesto acuto e dalla cornice a ghiera doppia.

Esso, purtroppo, è sempre chiuso in quanto il Castello è ancora oggi proprietà privata, cosa questa che ne impedisce a chiunque la visita o l'utilizzo in qualunque veste.

Foto © A.A.P.I.T. Messina Arco Saraceno

All'interno si trovano il "palazzo", edificio a due piani di cui il primo, senza finestre, destinato a deposito, ed il secondo destinato in parte ad abitazione, e altri ambienti che evocano stili islamici come l'elegante sala triloba con ingressi ogivali e curiose volte pieghettate.

Al Castello appartiene una cappella, uno dei pochissimi esempi in Sicilia di cappelle normanne a tre navate.

La centrale quasi doppia delle laterali con pilastri a base rettangolare, chiuse da tre piccole absidi semicircolari, originale architettura riconducibile a motivi e stili tipici delle chiese basiliano - normanne che richiamano alla mente la cappella Palatina del Palazzo reale di Palermo.

Nell'abitato sono ancora visibili la base di una torre posta a base dell'ingresso principale della cittadina, ed un arco detto "saraceno".