English
La provincia di Messina

Lipari

 

Lipari
Foto © Luigi Nifosì

Lipari (C.A.P. 98055), è un'isola che appartiene all'arcipelago delle Eolie, facente parte amministrativamente della provincia di Messina.

Foto © Affinità Elettive 

Il Campobianco alle pendici del Monte Pilato

Il comune conta 10.826 abitanti e ha una superficie di 8.861 ettari per una densità abitativa di 122 abitanti per chilometro quadrato. Sorge in una zona litoranea pianeggiante, posta a 44 metri sopra il livello del mare.

Il municipio è sito in piazza Mazzini n. 1, tel. 090-9811240 fax. 090-9880196.

Le attività economiche prevalenti sono l'agricoltura, l'artigianato, la pesca e il turismo. I prodotti agricoli principali sono le olive, i capperi, le mandorle e la frutta secca in genere. Rinomato è il vino locale "Malvasia".

Foto © Luigi Nifosì 

Veduta aerea del Castello e della Cattedrale

I prodotti ittici prevalenti risultano i molluschi, i crostacei, il tonno, il pescespada, le alici e le sarde. Molto belli sono inoltre i disegni su stoffe fatti manualmente, le maschere di creta e le terracotte artigianali.

Il nome originario del paese era Meligunis, mutato poi nell'attuale durante la dominazione greca.

"Lipari" infatti deriva dal greco Lìpara, che significa "la splendida". Popolata sin dall'epoca neolitica, fu successivamente occupata dai Greci, dai Romani e dai Cartaginesi.

Foto © Luigi Nifosì 

Le cave di Lipari

In seguito alle incursioni dei Vandali nel Medioevo decadde e fu abbandonata dalla popolazione.

Nel 1342 fu conquistata dal Re Roberto di Napoli ma nel 1544 a causa del saccheggio dei corsari e della deportazione dei suoi cittadini decadde nuovamente.

Al fine di evitare ulteriori aggressioni, gli Spagnoli nello stesso secolo vi costruirono un castello fortificato da una cinta muraria.

Il centro abitato subì ulteriori trasformazioni dopo la ricostruzione dei molteplici edifici distrutti durante le due guerre mondiali.

Il comune attualmente comprende nel suo territorio le isole di Alicudi, Filicudi, Panarea, Vulcano e Stromboli.  

 

Copyright © Luigi Nifosì 

The sea of Lipari

I monumenti più importanti sono il Castello Spagnolo del sec. XVI, la Cattedrale ricostruita nei secoli XV e XVI sul sito dell'antica cattedrale normanna e il Museo Archeologico Eoliano.

Interessanti sono i reperti archeologici dell'età del bronzo, greca e romana rinvenuti presso il castello.

Tappa obbligata inoltre per chi visita l'arcipelago sono le stupende spiagge e calette che rendono queste isole famose in tutto il mondo.

Un personaggio illustre originario di Lipari è Giovanna Profilio (1873-1956) che prese i voti col nome di "Suor Florenza" e fondò diverse opere francescane non solo in Sicilia e nelle altre regioni d'Italia, ma anche in Brasile e in Perù.

L'Azienda

Fondata nell'anno 2000 da un gruppo di professionisti con esperienza decennale nell'Information Technology la Reti e Sistemi S.r.l. è in grado di soddisfare le più varie esigenze informatiche dei suoi stimati Clienti.

Informazioni

  • Telefono: +39 0923 / 547983 - +39 0923 / 548695
  • Fax: +39 0923 / 038230
  • Email: info@sicilia.indettaglio.it
  • Indirizzo: Corso Piersanti Mattarella n. 12 91100 Trapani (Tp) Italia