Residence Nettuno   Residence Guidaloca   Residence Isola del Miele
La provincia di Palermo

Cerda

Cerda
Foto © Comune di Cerda
 

Cerda (C.A.P. 90010) dista 127 Km. da Agrigento, 101 Km. da Caltanissetta, 198 Km. da Catania, 106 Km. da Enna, 219 Km. da Messina, 58 Km. da Palermo, alla cui provincia appartiene, 242 Km. da Ragusa, 278 Km. da Siracusa, 156 Km. da Trapani.

Foto © Edizioni Leopardi
Particolare di Cerda

Il comune conta 5.441 abitanti e ha una superficie di 4.382 ettari per una densità abitativa di 124 abitanti per chilometro quadrato.

Sorge in una zona collinare interna, posta a 274 metri sopra il livello del mare.

Il municipio è sito in piazza La Mantia, tel. 091-8991003 fax. 091-8992322.

Piccolo centro agricolo, particolarmente rinomato per la produzione di prodotti quali carciofi.

A Cerda sono anche sviluppati i settori artigianale della lavorazione del legno e del ferro. Interessanti sono inoltre i ricami locali.

Il borgo un tempo era chiamato Tavernanuova. Si hanno notizie certe circa l'origine del nome odierno, si pensa che si tratti di un cognome appartenente a un proprietario della zona.

Fino al 1453 fu proprietà dei Ventimiglia di Collesano e successivamente per circa due secoli fu della famiglia di Bardi.

Foto © Comune di Cerda
Chiesa della Madonna

Nel 1663 venne acquistato dalla nobile famiglia di origine spagnola dei Santostefano, che riuscì a ottenere il diritto di popolare il feudo. Giuseppe Santostefano divenne quindi il primo marchese di Cerda.

Una delle più antiche costruzione di Cerda è il Palazzo Baronale, interessante è anche la Chiesa Madre, sita sul fondo della centrale piazza costruita tra il XVI e il XVII secolo e alla cui destra è possibile ammirare la casa La Mantia eretta nel XVIII secolo.

Un particolare avvenimento storico è legato a questa città: la Targa Florio, la più antica corsa automobilistica del mondo, che si corre dal 1906 e prese il nome dagli omonimi industriali agricoli che ne divennero sponsor.