Hotel delle Cave   Edas   Zimbone Antonio - Fotografo
La provincia di Palermo

Scillato

Particolare del paese
Foto© 2000 Edizioni Leopardi
 

Scillato (C.A.P. 90020) dista 116 Km. da Agrigento, 92 Km. da Caltanissetta, 189 Km. da Catania, 101 Km. da Enna, 212 Km. da Messina, 91 Km. da Palermo, alla cui provincia appartiene, 233 Km. da Ragusa, 247 Km. da Siracusa, 190 Km. da Trapani.

Il comune conta 745 abitanti e ha una superficie di 3.089 ettari per una densità abitativa di 24 abitanti per chilometro quadrato. Sorge in una zona collinare, posta a 220 metri sopra il livello del mare.

Il municipio è sito in via Bivio, tel. 0921-663025 fax. 0921-663196.

A Scillato è notevole la produzione di olive, albicocche e gustose arance provenienti dai suoi rigogliosi agrumeti ed esposte nella Sagra dell'Arancia che si tiene ogni anno in aprile. Vi sono su tutto il territorio numerose e cospicue sorgenti d'acqua dolce che nascono dalla catena montuosa delle Madonie e che riforniscono la provincia palermitana.

Foto © 2000 Edizioni Leopardi Per le vie di Scillato

Nel 1600 circa il borgo fu fondato ed abitato dalla contessa Adelasia della Contea di Cefalù. Successivamente venne dato in dono al Vescovo Scilliensi. Nel 1961 il comune, che faceva parte della giurisdizione del vicino Collesano, ha ottenuto la totale autonomia.

Citiamo fra i maggiori monumenti la Chiesa di Maria SS. della Catena che conserva una bella statua della Madonna di scuola gaginesca, la Chiesa del Baglio ed il Palazzo Cirino entrambi del 1700.

È rilevante sul territorio la presenza di ben 14 mulini ad acqua costruiti intorno al 1800 di cui alcuni ancora funzionanti.

.